Frammenti [15.10.2015]

Mi muovo come uno zombie.

Non c’è più il cervello a decidere: È stanco di pensare. Le energie vengono a mancare e prova a risparmiarle in qualsiasi modo.

Il mio corpo sa cosa deve fare. Brevi automatismi uno dietro l’altro:

Sveglia, lavoro, letto.

Per quanto riuscirò a resistere in questa autotortura? La stanchezza è sempre più pesante e invadente. Ogni impercettibile movimento non previsto richiede uno sforzo enorme.

Mi chiedo se in questo momento dovessi affrontare un dramma come reagirei. Forse non me ne renderei nemmeno conto; forse il mio cervello non ci farebbe nemmeno caso, non avrebbe le energie necessarie ad affrontare il problema. Come quando vedi un’equazione troppo complessa e pensi “questa la copio domani in classe”. E passerei per l’ennesima volta agli occhi di tutti come la stronza che pensa solo a se stessa e non vede quello che succede intorno, che è incapace di provare emozioni e tira giù la saracinesca del cuore:

“CHIUSO PER EGOISMO”

La stronza che non ha mai voglia di uscire perché richiederebbe energie che non ho e che non mi concedo di avere, la stronza che non esce per bere una cosina dopo il lavoro perché non sopporta le inutili calorie liquide, la stronza che non esce per un aperitivo o per una pizza perché “chissà quanti etti in più peserò domani”. La stronza che rovina i pranzi di natale e di compleanno e le cene di vigilia e di capodanno. La stronza che odia le giornate speciali di festeggiamenti perché escono dagli schemi prestabiliti della sua mente. La stronza che lavora e basta per sentirsi meno inutile. La stronza che quando entra in una stanza porta con sé una nuvola nera che subito si espande e travolge ogni cosa e persona, si attacca alle viscere e spegne ogni colore.

Vorrei rinchiudermi in una stanza buia,in un angolo, sotto una coperta e piano piano scomparire senza che nessuno si senta in colpa per la mia “non esistenza”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...